Salta al contenuto principale
Pubblicazioni
R.S.A.
Residenza Sanitaria Assistenziale
C.D.I.
Centro Diurno Integrato per anziani
R.S.A. Aperta
Residenza Sanitaria Assistenziale
<
Relazioni Sindacali Struttura

Comunicato stampa del 05.04.2020

COMUNICATO STAMPA

05 APRILE 2020

 

Crediamo che in questo tragico momento sia fondamentale porre attenzione, sensibilità e rispetto al dolore che il territorio e tutte le persone stanno attraversando: dietro i numeri ci sono individui, famiglie, lavoratori che stanno dando il loro massimo impegno e contributo alla risoluzione di questa gravissima emergenza che non ha precedenti su scala mondiale.

Sarebbe auspicabile l’impegno di tutte le componenti della società civile in una direzione propositiva e risolutiva. La media del tasso di mortalità nelle RSA in Regione Lombardia, come dichiarato nella pubblicazione del 30 marzo 2020 dell’Istituto Superiore di Sanità, si attesta al 19,20%. Per quanto riguarda il numero di pazienti nello stesso documento si evince che il 75% delle RSA ha tra 20 e i 100 posti e meno del 20% ne ha tra i 100 e 150.

È fondamentale porre attenzione non ai valori assoluti, ma all’incidenza sul totale degli ospiti e alla dimensione della struttura. La Fondazione Opere Pie Riunite, che essendo in Codogno la RSA con più posti letto, ha purtroppo contato il 22% di decessi, quindi 2,8% in più rispetto alla media regionale.

È fondamentale sottolineare però che, essendo Codogno zona rossa dal 21.02.2020, la mortalità ha iniziato prima che nel resto di Regione Lombardia e che purtroppo l’aumento del tasso di mortalità all’interno delle RSA è in linea con l’aumento dello stesso all’interno dei comuni della prima zona rossa.

Per quanto riguarda la sanificazione straordinaria che è stata svolta durante l’ultima settimana di marzo 2020, ha interessato tutti gli ambienti, anche quelli ormai inutilizzati da un mese e mezzo (ad esempio CDI, cortili, spazi comuni).

Questa si aggiunge alle sanificazioni straordinarie e quotidiane che vengono svolte dal 21 febbraio 2020 dalla società che si occupa delle pulizie all’interno della RSA. Il tutto per tutelare al meglio gli ospiti e i lavoratori della Fondazione.

Quotidianamente riceviamo la stima degli ospiti, delle famiglie e dei lavoratori della Fondazione che nelle fatiche dell’emergenza che stiamo vivendo, stanno danno un contributo encomiabile alla risoluzione della fase emergenziale che stiamo attraversando.

Crediamo sia prioritario concentrare il rispetto, l’affetto e tutte le attenzioni al dolore delle famiglie e all’impegno dei lavoratori ai quali trasmettiamo la nostra stima e i più ampi ringraziamenti.